Il lusso degli arredamenti Smania si rinnova con Gruppo icat

Smania, una delle eccellenze Made in Italy dell’arredamento di lusso, ha affidato a Gruppo icat un progetto di sviluppo della nuova brand identity che ha avuto come palcoscenico il Salone del Mobile 2018. L’agenzia ha creato il pay off del marchio – furnish your style – che per la prima volta, nella sua storia, accompagnerà il nome dell’azienda in tutti i mercati in cui è presente, fra i quali Russia, Stati Uniti e Cina.

In collaborazione con l’agenzia Gruppo icat ha inoltre sviluppato la texture diventata elemento creativo e distintivo che ha raccolto ottimi apprezzamenti nell’edizione 2018 del Salone: da elemento grafico, presente su tutti i nuovi cataloghi e il sito, la texture è stata interpretata anche come elemento di arredo dello stand in fiera e sarà presente anche all’interno dei cataloghi indoor, outdoor e office per il 2018 e negli showroom nazionali e internazionali.

L’agenzia ha lavorato in un’ottica olistica per riuscire a esprimere uno stesso feel emozionale su diversi elementi. La texture è diventata una nuova pelle che ha rivestito gli spazi espositivi e che poi ritroviamo, declinata, anche sul sito, sui nuovi cataloghi e nelle pagine pubblicitarie. È quindi il fil rouge che unisce e attraversa l’identità dell’azienda, sia on line che offline, esprimendone i valori storici e uno stile elegante, signorile e sofisticato.

Infine, Smania ha affidato a Gruppo icat anche tutta l’attività di content marketing. L’agenzia si occupa di un progetto di storytelling editoriale che racconta i valori estetici e stilistici dell’azienda all’interno di un blog dedicato al mercato sia nazionale che estero.

Fonte
www.unicomitalia.org
Link: www.unicomitalia.org
Rassegna stampa: Pag. 137


Gruppo icat: triplo successo al premio Mediastars

L’agenzia di comunicazione Gruppo icat si aggiudica tre riconoscimenti di primo livello all’edizione numero 22 del prestigioso premio Mediastars. A vincere sono stati tre progetti diversi su tre altrettanto diverse categorie: con il progetto di lancio dei nuovi colori dell’azienda Lapitec, eccellenza italiana che ha brevettato la pietra sinterizzata, l’agenzia ha ottenuto la Special Star per la direzione creativa di tutta la campagna; nella sezione Corporate Identity, Gruppo icat è risultata vincitrice nella categoria Educational con il progetto Icat ComMeet; nella stessa sezione, nella categoria Socio-Culturale, l’agenzia è vincitrice con la creatività e la strategia della mostra d’arte “I Nabis, Gauguin e la pittura italiana d’avanguardia”.

«L’eterogeneità dei premi e dei progetti che hanno vinto – commenta Claudio Capovilla, Presidente di Gruppo icat – fotografa alla perfezione l’identità di Gruppo icat. È un’agenzia che vive attraverso lo scambio e la contaminazione fra linguaggi e codici di comunicazione diversi con l’obiettivo di proporre, sempre, idee strategiche e creative innovative, emozionali e di impatto. I riscontri che riceviamo dai colleghi e dal pubblico sono un indice importante che ci spinge a continuare un percorso di crescita vigorosa degli ultimi cinque anni».

Fonte
www.mediakey.tv
Link: www.mediakey.tv
Rassegna stampa: Pag. 148


A Gruppo icat il "Premio innovazione aziendale” dello IUSVE

Lo scorso venerdì 8 giugno, Gruppo icat ha ricevuto un prestigioso riconoscimento da parte dell’Istituto Universitario Salesiano di Venezia (IUSVE) per il progetto Icat ComMeet. Questa serie di eventi e di incontri, dedicata a fare cultura sui temi del marketing e della comunicazione, hanno portato a Padova come relatori 23 manager e imprenditori delle aziende più iconiche nel mondo (Coca Cola, Galbani, Gessi, Valsoia) oltre a docenti ed esperti del settore. Oltre 2000 sono stati i partecipanti agli otto incontri, gratuiti, che si sono tenuti fra autunno 2016 e fine 2017. Ed è questo valore culturale e intellettuale, restituito al territorio e al suo tessuto economico e sociale, il fattore chiave che ha spinto lo IUSVE ad assegnare il premio per l’innovazione all’agenzia nata a Padova e oggi presente a Milano e a Lecce.

«Siamo orgogliosi – commenta Massimo Arcolin, Direttore Generale di Gruppo icat – di questo premio perché in primis arriva da un istituto universitario molto attento all’innovazione e, in secondo luogo, perché è un riconoscimento del grande investimento a livello culturale che abbiamo voluto fare con Icat ComMeet. Sono convinto che aziende e manager informati e aggiornati siano un valore per crescere come agenzia, in un’ottica di condivisione e di scambio di esperienze e punti di vista. Viviamo in un’epoca in cui l’economia della conoscenza è un asset imprescindibile e da sempre dedichiamo molte ore alla formazione interna, quindi fare cultura sui temi della comunicazione con Icat ComMeet è stato una naturale evoluzione di un approccio già parte del nostro DNA».

Fonte
www.unicomitalia.org
Link: www.unicomitalia.org
Rassegna stampa: Pag. 154


Gruppo icat firma il nuovo riposizionamento di Yoga Tasky

Yoga ha scelto l’agenzia Gruppo icat per rinnovare il posizionamento e il packaging di Tasky, il succo pensato per un target giovane e dinamico, arricchito di vitamine e sali minerali. L’esigenza di Yoga era di rafforzare l’immagine del prodotto, finora molto legato alla fascia kids, per puntare a un pubblico più ampio composto da ragazze e ragazzi under 35, dallo stile di vita dinamico e che amano lo sport.

L’agenzia ha quindi rivisto completamente il packaging valorizzando l’autenticità del prodotto e l’energia delle vitamine, che sono i valori che contraddistinguono Tasky. «Nell’ideazione della nuova creatività – sottolinea Elena Borella, Direttore Creativo di Gruppo icat – abbiamo dato più corpo al frutto riservandogli grande spazio nel visual e l’abbiamo posizionato in alto, in corrispondenza dell’apertura. Inoltre, abbiamo ridisegnato le linee del pack con curve più sinuose e accattivanti per “stringerlo” durante il consumo: così facendo trasmettiamo l’idea che bere da un pack Tasky è come spremere il frutto direttamente nella bocca per gustarlo nell’immediato, in tutta la sua freschezza e vitalità. Abbiamo poi scelto un formato ridotto che lo rende un succo monodose ideale durante l’attività fisica e perfetto da portare in borsa, per gustarlo ovunque e in qualunque momento della giornata».

Fonte
www.mediakey.tv
Link: www.mediakey.tv
Rassegna stampa: Pag. 164


Padova, cento imprenditori e dirigenti a lezione di Industry 4.0

Cinquanta imprenditori e altrettanti direttori generali di imprese medio grandi con sede tra Padova, Venezia e Treviso hanno partecipato il 25 gennaio all’incontro organizzato da Professione Impresa nella sede padovana di Gruppo Icat in corso Stati Uniti dal titolo “Industria 4.0 per le imprese del NordEst“. Il seminario ha visto la partecipazione dell’assessore regionale Roberto Marcato che ha illustrato le recenti attività della Regione Veneto sul piano dello Sviluppo economico.

Segnali di cambiamento

«È operativo il primo piano industriale della Regione Veneto – ha spiegato Marcato nel suo intervento – voluto per dare un segnale di un cambiamento di visione sull’impresa e sono assolutamente convinto che la fusione positiva tra istituzione pubblica, quindi Regione e Governo, università e mondo delle imprese sia l’unica via possibile per dare al nostro tessuto produttivo le risposte che meritano nei tempi utili a realtà che devono correre sempre più velocemente. Tra queste risposte ve ne cito solo due che sono in procinto di vedere i primi passi: la nascita del Competence center in Fiera a Padova, soluzione su cui tutti gli attori paiono essere concordi, e la candidatura di Porto Marghera come sede a livello nazionale di un polo per la ricerca sulla fusione nucleare: un progetto che, se raggiunto, riverserebbe un indotto in Veneto di 2 miliardi di euro».

Professione impresa

Raffaele Zanon, Presidente di Professione Impresa, ha introdotto i relatori assieme al presidente di Gruppo Icat Claudio Capovilla. Sono poi intervenuti Lucilla Lanciotti CEO di Nova Fund Spa, azienda fondatrice della rete Link Innovation, leader in Italia nei processi di innovazione delle organizzazioni aziendali ed esperta anche in strumenti di finanziamento del programma Industry 4.0; Mauro Tomasi, Area Manager Noovle Srl, azienda che guida le imprese venete alla frontiera dell’internet of things e dell’e-commerce; Gianluigi Marchetti, account manager di Google e Claudio Umana Direttore IT del Gruppo Fracarro, testimonial dell’efficienza dell’innovazione e dei benefici della digitalizzazione.

«Si tratta del primo seminario dell’anno – spiega Raffaele Zanon, già Presidente di Veneto Innovazione – di una serie di incontri organizzati in Veneto diffondere la cultura dell’impresa innovativa. Nella nostra Regione occorre fare squadra tra pubblico e privato per condividere le buone pratiche: Professione Impresa fa questo, mette in comunicazione mondi che necessariamente devono parlarsi ed interagire se si vuole aumentare la competitività del nostro tessuto produttivo».

Fonte
www.venetoeconomia.it
Link: www.venetoeconomia.it
Rassegna stampa: Pag. 184


Apri il megamenu